Tecnologia, agricoltura e Iot a San Giorgio Canavese

Tecnologia, agricoltura e Iot a San Giorgio Canavese
28 aprile 2015 redazione
source: http://avamposto42.esa.int/files/2015/02/124A2411-864x1024.jpg

Presentata dal Comune di San Giorgio Canavese con una conferenza stampa tenuta il 28 Aprile, la manifestazione “1° Mercato della terra e delle biodiversità – occupiamoci tecnologicamente di agricoltura”, fa parte del più ampio progetto Tre Terre Canavesane”, nato dalla collaborazione dei Comuni di San Giorgio Canavese, Castellamonte e Agliè che hanno voluto unire le forze per creare un’offerta qualificata in occasione di Expo 2015.
Tra i relatori anche Gian Luca Matteucci, di CSP, che ha seguito il Living Lab di cui è oggetto una produzione locale riconosciuta da un presidio Slow Food: la Piattella Canavesana di Cortereggio.
Tra reti di sensori e internet delle cose, il progetto di CSP ha permesso di supportare la produzione del fagiolo, utilizzando il paradigma delle wireless sensor network come strumento di sostegno puntuale alle strategie di una produzione agricola ad alto contenuto tecnologico: la Piattella è infatti tra i legumi consumati sulla ISS, la stazione orbitante internazionale.

Tutti i dettagli sono online sulla pagina web dedicata all’evento.