Utilizzo controllato dei micro droni: grazie alla ricerca torinese è possibile

Utilizzo controllato dei micro droni: grazie alla ricerca torinese è possibile
4 febbraio 2013 CSP_admin

Di CSP il sistema che permette di pianificare il volo automatico, gestire i rischi, evitare collisioni

La diffusione dei microdroni, ha recentemente sollevato un’accesa discussione sulla sicurezza degli ambienti pubblici, e in circostanze ancor più gravi, degli spazi aerei riservati all’aviazione civile. Il controllo del loro volo e i potenziali rischi che possono derivare da un guasto, l’esaurimento delle batterie, la scarsa esperienza del pilota, la possibilità di una collisione per quanto non voluta, costituiscono un problema a cui la normativa non da attualmente risposte.

Una possibile soluzione però esiste, ed è piemontese. Sviluppata e depositata per una futura brevettazione da CSP, il sistema, ideato in anni di ricerca applicata sui microdroni, permette di “garantire” la pianificazione e l’esecuzione di un volo in automatico in qualsiasi circostanza. Una soluzione che oltre a offrire massimo grado di controllo e quindi di sicurezza, permette all’ente di competenza, l’ENAC, di essere sempre a conoscenza dei piani di volo, mettendo così in atto strategie di controllo del traffico aereo anche per questo tipo di oggetti, e garantendo funzioni di “collision avoidance” tra droni operati da diversi soggetti attivi con missioni in contemporanea negli stessi spazi.

Non si tratta infatti sempre di aeromodelli, guidati in genere da piloti qualificati in spazi preposti come i campi volo, ma di oggetti volanti di medio peso, fino a 20 kg, il cui utilizzo spazia ormai nei più diversi campi, dall’amatoriale al professionale. Si parla quindi di campi che vanno dalla vigilanza e controllo, recente la notizia della polizia municipale di Torino che se ne è dotata per le attività di indagine, al multimedia professionale, come nel caso della diretta alla Turin marathon, per finire anche nel loisir, con droni venduti nei più comuni negozi di elettronica di consumo.

Un mercato innovativo, in grande espansione, che può avere risvolti economici e generare valore, ma che proprio per questo motivo richiede regolamentazioni chiare, adeguate al contesto in cui gli oggetti si muovono per esigenze operative e commerciali e l’adozione delle migliori tecnologie disponibili per permetterne l’utilizzo diffuso, ma in piena sicurezza.

Riferimenti

CSP
www.csp.it

I droni: un video sulle attività di ricerca
http://www.youtube.com/watch?v=WCIYXVFErB4

CSP@scuola: ricerca sui droni a scuola
http://www.youtube.com/watch?v=jFIc659Cwfg

Per CSP – Ufficio Stampa

Maria Costanza Candi

candi@csp.it 3486096100