Innovation4business: trasferito ad Aerobotix l’asset Shelob

Innovation4business: trasferito ad Aerobotix l’asset Shelob
31 luglio 2014 CSP_admin

Sulla scia delle attività di ricerca che CSP svolge ormai da anni nell’ambito dei droni, il trasferimento di Shelob, il sistema embedded multifunzione per l’infrastrutturazione di reti wireless, costituisce un ulteriore livello di specializzazione, in particolare verso il segmento dei droni natanti.
Il natante, nel corso di attività sperimentali svolte sul Lago di Candia, dove sono stati eseguiti rilievi su profondità, vegetazione e altri parametri di valutazione dello stato del bacino, è stato seguito nel suo percorso con un desktop remoto che permette, grazie a una rete wireless a banda larga, il controllo anche visivo dell’operatività del drone, che svolge missioni automatiche senza controllo diretto da parte degli operatori. Il test ha permesso di verificare il corretto funzionamento della strumentazione a bordo del drone natante, in real time e non a fine missione.
L’attività vede, in prospettiva, lo sviluppo sperimentale di una rete mesh capace di mettere in rete più droni, permettendo così il controllo diretto di missioni più complesse in cui i dispositivi siano in grado di dialogare tra loro e con l’operatore a riva anche se non in presenza di visibilità diretta, grazie alle tecnologie di rete messe in campo.

L’asset è stato trasferito ad Aerobotix nell’ambito del programma di trasferimento tecnologico di CSP, Innovation4business.

Il drone natante

Il drone natante

Un esempio di rilievo

Un esempio di rilievo

Il desktop per il controllo del drone

Il desktop per il controllo del drone