Smart Space: il corso per Intermediari

Smart Space: il corso per Intermediari
25 febbraio 2019 Eleonora Panto

Nel progetto Smart Space, un’attenzione specifica è dedicata alla formazione  per le  organizzazioni intermediarie, al fine di preparare operatori di supporto digitale e promuovere azioni di fertilizzazione incrociate rivolte ai gestori dai cluster tradizionali e digitali per una migliore cooperazione, scambio di conoscenze e preparazione di joint idee e progetti. Questo processo ha avuto inizio con le visite di studio e la formazione dei formatori che ha permesso una progettazione comune del corso di formazione che coinvolge tutti i partner nelle diverse regioni alpine.
L’obiettivo principale dell’intero processo formativo è fornire agli intermediari alpini le competenze e le informazioni necessarie per affrontare i cambiamenti del nuovo paradigma del settore 4.0, consentendo loro di fornire una prima risposta alla domanda delle aziende disposte a intraprendere il processo di digitalizzazione. I partner offrono 11 corsi di formazione della durata di 40 ore ciascuno, con una struttura suggerita che include sei moduli come segue:
– Industria 4.0 e cambiamenti organizzativi – l’impatto del business e nuovi scenari,
– strumenti e strumenti disponibili per le imprese e la rete intermedia,
– tecnologie abilitanti
– cambiamenti organizzativi e innovazioni del modello di business,
– casi studio,
– strumenti per l’analisi e la valutazione delle esigenze per le aziende.
La formazione è iniziata in Piemonte nella sede del Politecnico a fine novembre 2018 e coinvolge circa 15 rappresentanti di tutte le Camere di commercio delle regioni e responsabili dei cluster locali in materia di energia verde, alimentazione e meccatronica.
Le prime due lezioni sono state dedicate all’analisi della definizione di industria 4.0 e approccio phygital (fisico più digitale). Negli  incontri seguenti, organizzati in collaborazione con le università locali, saranno discussi il change management e i nuovi modelli di business insieme a tecnologie come la produzione additiva, la robotica e l’IoT.

Il corso prevede anche due visite di studio, organizzate in collaborazione con il Polo MESAP: la prima si è svolta presso lo stabilimento di Prima Industrie e la seconda avrà luogo presso il Pastificio Rey nel mese di Febbraio.